No phones

La scritta campeggia in bella vista nel locale immaginario “Luke’s” al centro della mia serie tv preferita “Gilmore girls”.

Il titolare del negozio odia chi piuttosto che chiacchierare davanti ad un caffè, usa il cellulare. Da lui se vuoi usare il telefono esci fuori! Ecco, forse Luke è un po’ esagerato ma proviamo ad osservarci dall’esterno: riusciamo a non guardare il cellulare durante una serata, seppur piacevole, tra amici? Riusciamo a chiacchierare coi figli la sera a tavola senza usare il telefono? Riusciamo a seguire un programma tv senza guardare di tanto in tanto il cellulare?

Continue reading “No phones”

Annunci

Infinite volte l’infinito

Ho appena terminato tutte le stagioni di una serie tv davvero originale…”Revenge”. È un racconto di amore e vendetta entusiasmante e ricco di suspense e colpi di scena. Insomma ve lo consiglio, ma non son qui per pubblicizzare una bellissima serie netflix.

Mi ha sorpreso su tutto l’amore che la figlia, protagonista, ha per suo ladre e ancor più l’insegnamento finale: il perdono è molto più importante della vendetta stessa e più appagante.

Ti voglio bene infinite volte l’infinito” dice il padre alla protagonista ed è l’amore la vera chiave di volta, lo sia sempre per ognuno di noi.

Pesce d’aprile

pesce.jpgPartiamo da un presupposto: io non LEGGO i libri, io li DIVORO. Una media di tre quattro libri a settimana, se mi attirano e mi coinvolgono. Altrimenti la media scende a due libri a settimana ma mai meno.

Questa settimana ho scelto un libro in un modo strano. Lui è Mimì Augello nella serie Tv ispirata ai racconti del Maestro Camilleri e avendo finito di leggere tutto ciò che Camilleri ha scritto ho pensato che lui poteva essere una giusta compensazione. Lui: Cesare Bocci. Avevo sentito che ha una compagna che aveva avuto un ictus e insieme avevano scritto un libro sulla malattia che li aveva resi più forti.  Continue reading “Pesce d’aprile”