Mamma, dov’è papà?

C’è una grande realtà ai più completamente sconosciuta. Una sorta di esercito silenzioso, come le celebri statue di Terracotta della dinastia Qin: non li si sente certo lottare, non si percepisce alcun fragore di armi, eppure loro sono lì, per difendere il loro bene più prezioso. Per le statue è la tomba del faraone, per l’esercito di cui sto per parlarvi, invece, si tratta dei loro figli.

Continua a leggere “Mamma, dov’è papà?”

Annunci

Nun ce penzamm

In dialetto napoletano significa “non pensiamoci” ma è anche un modo di dire a significare che spesso occorre non dar peso a certe cose.

Ecco le mie certe cose di oggi sono i controlli di domani. Li ho prenotati, alla fine. Domani dalle 17:30 sarò al centro Aktis di Marano di Napoli per eco ai seni, eco addome e Moc..e che ansia. Ogni sei mesi chi come me vive i controlli oncologici soffre l’ansia del “uscirà tutto pulito?”

Continua a leggere “Nun ce penzamm”

Punti di vista


Mia figlia mi ha chiesto di provare un uovo sodo…ma non normale, semplice, piuttosto mi ha chiesto qualcosa di particolare. Ed ecco che è nato l’uovo pulcino con la cresta di Hamsik, capitano del Napoli. L’ho trovato per caso su un blog di cucina per bimbi, Pianeta Mamma, e mi pare che al primo tentativo sia ben riuscito. E posso mangiarlo anche io…le uova fan bene e sono alcalinizzanti. Buon pulcino Hamsik a tutti 😉 

Due pesi e due misure

A Napoli questo modo di dire, due pesi e due misure, sta a indicare le preferenze, il trattar meglio qualcuno piuttosto che qualcun’altro.
Io invece oggi vi parlo dei pesi e delle misure fisiche. L’oncologo mi ha più volte detto che devo necessariamente dimagrire per evitare, quando la cura finirà tra quattro anni, la recidiva, il ritorno del cancro.

Continua a leggere “Due pesi e due misure”

Seduta n.1

Stamattina alle 10 spaccate son riuscita ad arrivare al Policlinico. Parcheggiare è stata un’impresa degna del più grande esperto di tetris. Ma quando l’ultimo tassello è andato a posto e mia madre si è offerta di restare a guardia della piccola Twingo io ho iniziato la camminata verso la libertà.

Monnalisa touch. Un tocco laser per ridurre l’atrofia. Sticazzi.

Continua a leggere “Seduta n.1”

Piove..

..dentro e fuori di me. Il tempo è pessimo e devo fare i conti con una triste realtà.

Quando ho iniziato la terapia ormonale la  prima cosa che l’assistente del dottore mi disse fu “non cadranno i capelli, tranquilla”. E mi sono sempre sentita quasi in colpa verso le sorelle di lotta che han fatto le chemio e perso tutti i capelli. Continua a leggere “Piove..”