Seduta n.1

Stamattina alle 10 spaccate son riuscita ad arrivare al Policlinico. Parcheggiare è stata un’impresa degna del più grande esperto di tetris. Ma quando l’ultimo tassello è andato a posto e mia madre si è offerta di restare a guardia della piccola Twingo io ho iniziato la camminata verso la libertà.

Monnalisa touch. Un tocco laser per ridurre l’atrofia. Sticazzi.

Continua a leggere “Seduta n.1”

Annunci

Uragano

Oggi è il compleanno di una mia cara amica, compagna di lotte e di bei momenti. e beh mi aveva chiesto una dedica speciale ed ha provato a chiamarmi ma ahimè son stata male e dopo una notte in pronto soccorso stamattina, ripresami dalla crisi respiratoria e dalla notte senza bombola di ossigeno ho pensato a lei…

Continua a leggere “Uragano”

Il Casatiello

Una volta operata di cancro, ma per i meno fortunati anche prima, iniziano a spiegarti (oncologo e nutrizionista) cosa dovresti evitare di mangiare, e il condizionale è meramente formale.
Generalmente la prima cosa ad andar via è la carne.
Ora, se sei uno di quei tipi tutti fricchettoni che “no io non amo la carne” oppure del tipo “povero maialino/pollo/tacchino/coniglio, che male ha fatto?” O peggio ancora del tipo “non mangio nulla che non sia morto di sua spontanea volontà” (e qui ci sta bene na grande risata), beh se rientri in queste categorie allora questo post non fa per te.
A me la carne manca! 😦
Mi manca tutto di lei, anelo una fiorentina come un fiore anela acqua in un periodo di siccità. Perché?
Continua a leggere “Il Casatiello”