Musica

Buon pomeriggio a voi tutti, ovunque voi siate.

Oggi mi sono ritrovata con una vecchia amica, da tempo accantonata: la musica classica. Suono il violino ed amo cantare ma da tempo ero, e sono tutt’ora, una devota del rock ed avevo abbandonato il classico per poi comprendere che in realtà la musica non va mai etichettata ma è un filo rosso continuo di emozioni e poteri salvifici.

E mi sono riappropriata di questa eterna verità grazie a Rock e Resilienza di Paola Maugeri.

Continue reading “Musica”

Annunci

No phones

La scritta campeggia in bella vista nel locale immaginario “Luke’s” al centro della mia serie tv preferita “Gilmore girls”.

Il titolare del negozio odia chi piuttosto che chiacchierare davanti ad un caffè, usa il cellulare. Da lui se vuoi usare il telefono esci fuori! Ecco, forse Luke è un po’ esagerato ma proviamo ad osservarci dall’esterno: riusciamo a non guardare il cellulare durante una serata, seppur piacevole, tra amici? Riusciamo a chiacchierare coi figli la sera a tavola senza usare il telefono? Riusciamo a seguire un programma tv senza guardare di tanto in tanto il cellulare?

Continue reading “No phones”

Si fa presto a dire mamme

Metti un’amica speciale, una chiacchierata mentre sei in attesa dall’oncologo ed ecco che il mix di sensibilità e affetto porta ad un articolo per aiutarmi a diffondere Pink Carpet e la mission del mio blog…

Se potete date uno sguardo anche voi a si fa presto a dire mamme

Spero emozioni voi quanto emoziona me

PINK CARPET Della caduta un passo di danza

Prendo in prestito i versi di Sabino per parlarvi di questa piccola pazzia.

Il cancro quando entra nella tua vita ti stravolge completamente e a poco a poco te la cambia, ma puoi scegliere di soccombere oppure di far della caduta, appunto, un passo di danza..e così grazie ad alcune amiche ho messo su un evento per sensibilizzare alla prevenzione.

Continue reading “PINK CARPET Della caduta un passo di danza”

Re-start

Buongiorno da Ischia…sono ancora qui. Il terremoto è quasi un ricordo: ci sono ancora piccole scosse, e ancora a letto mi viene la tachicardia al pensiero di ballare con la terra sotto i piedi che dà il ritmo. Eppure la vita è ripartita. Molti giornali parlano solo delle negatività ma qui c’è vita. Ischia è sempre più bella e chi è andato via lo ha fatto solo per paura. Comprensibile ma solo paura.
Buongiorno col sole e dal mare…vi abbraccio tutti, con qualche vertigine in più rispetto al mio solito ma felice d’esser restata!

Non sono stanca, ho il cancro!


Ho un marito eccezionale, di quelli che non pensereste ma si preoccupano, cercano, si informano…per me!

E così dopo il mio ennesimo “sono stanca” lui mi ha mandato un articolo, interessantissimo… sulla fatigue, che è quel senso di pesantezza e stanchezza che c’è in tutti quelli che hanno avuto un’operazione come la mia, trattamenti a parte. E allora…fiu, tiro un sospiro di sollievo e…NON SONO STANCA, HO SOLO IL CANCRO 😊

Clicca qui per leggere l’articolo da Repubblica