Il braccio

Non occorre dilungarsi sull’utilità del braccio (lavare, sollevare pesi, abbracciare, salutare etc..) ma, care amiche colleghe di cancro, dopo un’operazione dovete prendervi mooolta cura del vostro braccio. Questo è un monito serio per davvero. Ho trascorso momenti atroci perché non riuscivo più ad alzare il braccio operato che, a dirla tutta, s’era anche un po’ gonfiato.

Ebbene, pare che nel ridente nord, dopo la mastectomia parziale o totale, ci sia la prassi di trattare le cicatrici, per evitare la formazione di aderenze o ancor più per rompere quelle formatesi e scollare la ferita. Che c’entra? Vi chiederete tutti un po’ basiti. C’entra eccome. Io non alzavo più il braccio per colpa di un’aderenza cicatriziale…

Mi han dato di tutto sospettando una infiammazione finché non mi sono rivolta all’oncologo che mi ha salvato la vita e che era pronto lì a reiterare il dono salvifico. Mi ha mandata da una osteopata, Carmen Manfellotto. Dopo 30 minuti di manipolazione rimuovevo il mio braccio. Ed ora son tornata a scrivere che è una meraviglia. La dottoressa ha tenuto a precisare che comunque il braccio operato è solo di supporto e non va usato come prima ma capirete la gioia di riavere la mia mobilità restituita.

Certo, il braccio diventa ovviamente livido ed è una pratica dolorosa ma senza farmaci, senza effetti collaterali e senza rischi di ritorno.

Morale della favola? Fatevi trattare le cicatrici, chiedete di controllare le aderenze e buona vita, amiche e amici miei, ovunque voi siate

Il mio braccio livido ma alto
Annunci

15 risposte a "Il braccio"

    1. In linea di massima si riacquista tutto e tua moglie ne è la.prova ma sempre con moderazione…non sia mai che si gonfi, poi son rogne. Una mia amica ha avuto un linfedema per aver preso in braccio il.nipotino, ma a qualche mese dall’operazione. Grazie per la tua testimonianza speranzosa, per me

      Piace a 1 persona

  1. carissima
    son contenta che stai meglio al braccio…
    bravissimo l oncologo che ti ha mandato dai medici giusti…
    ti auguro davvero un sereno natale e che la gioia sia con te sempre perchè te la meriti tutta perchè sei una persona speciale…
    baci
    daniela

    Piace a 1 persona

  2. Meno male che te ne sei “preoccupata” tu, ma caspita i medici non sono preparati ad informare dei rischi?
    Sei una persona forte e hai voluto riprenderti la tua vita, brava e determinata, ma oltre a questo hai dato anche degli utili consigli a chi può trovarsi nella tua stessa situazione, che penso sia il messaggio più forte e importante di condivisione!
    Ti auguro il meglio….

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...