Imparare dai piccioni

Mi fanno davvero ribrezzo i piccioni, partiamo da questo assunto di base. 

Io non nutro amore per questi esserini. Gli occhi rossi, da lupi mannari (esagero, lo so), la testolina grigio-nera, i germi che portano con loro…il volo in picchiata che sembra ti stiano puntando.o forse la strana sensazione di essere Tipi Hedren, insomma io odio i piccioni.

Però, in questo odio ancestrale nei loro confronti ho notato un atteggiamento che noi umani dovremmo seguire.

Loro fanno squadra e dividono gli utili. Un bimbetto in un parco di Firenze (dove sono in vacanza) ha lanciato un po’di pane ad un piccione, uno solo, che era lì davanti.

Bene. Dopo due secondi, richiamati da un silente grido di “raga’ se magna”, sono arrivati cento altri piccioni. E io PAURAPANICOTERRORE.

Il panino se lo son divisi. Un pezzetto per ognuno. Noi? Avremmo di sicuro fatto a gara a chi si prendeva la parte più grande e comunque di sicuro non avremmo avvisato gli amici per dividere quel po’ di companatico.

Insomma, per quanto mi facciate ribrezzo, oggi vorrei che fossimo tutti un po’ più “piccioni” ma senza cagare in testa agli altri, però.

Buona serata, ovunque voi siate

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...