Ritorni

caffe.jpg

Buon pomeriggio, in ogni latitudine..

Quante volte ho parlato delle amicizie? Taaante, risponderete osservando la frase davanti al vostro Pc, tablet o cellulare.

Si, tante volte, è vero. Ma perchè l’amicizia è quella cosa che sempre, in qualunque momento della nostra età, ci da la possibilità di capire che non siamo soli e che questo mondo ci sembra più bello se i pesi e le gioie si condividono.

Bene, da quando ho iniziato la final battle contro il nemico numero 1, mister Cancer, moltissime amicizie hanno fatto dietro front, per paura o forse perchè  sotto sotto hanno detto “ah, magari ora me ne libero, o faccio finta di niente così lei incazzata non mi cercherà più”. A loro va il mio grazie sincero: il loro atteggiamento strafottente e superficiale mi ha dato la possibilità di capire e fare a meno di loro. Meglio pochi ma buoni.

Comunque (divago troppo, lo so…) è un periodo strano, in cui affronto il caldo eccessivo e la perdita di molti capelli (oncologa, come era la storia che non li perdevo?? per fortuna c’è la mia amica Tonia che manco il tempo di scrivere che subito mi ha detto quale integratore prendere).

Dicevamo (ho già detto che divago troppo) è un periodo strano e proprio quando ero più scazzata e pronta a lasciarmi andare…Magia!

E’ tornata Natalia (Originale la rima, eh? magia…natale…sono pessima!). Insomma lei er una di quelle amiche con cui avevo sempre avuto un buon rapporto, i miei figli li ha visti nascere sul serio, li ha coccolati, viziati, ci ha giocato. Poi lei ha attraversato un momento brutto per davvero proprio mentre anche io attraversavo il mio fuoco infernale.

Ma qualche giorno fa…un messaggio, un caffè (divagazione numero 123754876690000 : caffè, aiuto, non posso più prenderlooooooooooooo, l’ho appena scoperto) e tre ore di chiacchierate.

Ed eravamo Natalia e Iolanda, per davvero. Cioè non mi ha chiesto del cancro, di tutte le cose assurde, delle cure. Ne abbiamo parlato ovviamente, ma insomma per lei non ero solo la malata ma l’amica con cui recuperare ed è stato bellissimo. Così come per me lei non era solo una amica che aveva passato un brutto periodo. Abbiamo parlato anche di quello, ma ci siamo raccontate la vita e le speranze ed è stato bellissimo.

Insomma, come in ogni vaso di Pandora, alla fine, sul fondo resta sempre la speranza, pronta a recuperare i danni causati dai vizi e dai mali usciti fuori dal vaso. La mia speranza è stata lei, Natalia. Insomma, quando l’ho salutata ho pensato “bello, posso dare fiducia al genere umano, posso dinuovo aver fiducia nelle amiche, non tutti vogliono ferirti”.

Grazie Nati

 

 

Annunci

2 risposte a "Ritorni"

  1. “Anime gemelle”, è la dedica che mi scrivesti sul tuo libro. Allora apprezzati ma non compresi, solo adesso ne comprendo il vero significato. Grazie.
    Sei una donna eccezionale, non perché hai scritto di noi, ma perché hai detto di sì al mio messaggio arrivato in ritardo, ti voglio bene. Anzi: ci vogliamo bene.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...