Sex and the City…

image

Se come me sei degli anni ’80 di sicuro sei cresciuto a “pane e sex& the city” ma  a qualunque epoca tu appartenga conosci la mitica serie tv e se così non fosse devi rimediare.
Sono del parere che in realtà le quattro favolose donne di Manhattan rappresentino una diversa parte della femminilità

: audace, materna, pudica e romantica. Attraversiamo ciascuna delle fasi descritte dalla personalità delle quattro ragazze. Io per esempio mi sono sempre sentita più vicina a Carrie per la ricerca del vero amore (e per Fortuna come lei ho incontrato il mio Mr Big con analoghe traversie) e la smania di scrivere.
Poi  c’e’ stata la fase Miranda/Charlotte in cui mi sono goduta gioie e affanni della maternità.
E poi è arrivata la fase Samantha. E uno qui potrebbe pensare “wow bello, la fase in cui sei bella, famosa, piena di uomini che vorrebbero stare con te e tu stai con il Banderas del momento” e no
Questo blog si titola Piacere, Cancro non Piacere, Hollywood
Quindi la mia fase Samantha è più o meno questa

image

Sesta stagione. A Sam diagnosticano un cancro al seno e lei deve fare i conti con le cure ma soprattutto con una nuova vita. E vabbe’ che le chemio le han portato via i capelli ma riesce a passarci su. Quel che proprio non tollera è l’assenza di libido e piacere, la secchezza atroce, la pace dei sensi.
Un giorno fa eri “mamma mia arriva weekend che qui abbiamo da fare, sono ore che non stiamo insieme” e il giorno dopo sei “nooo ancora?? Ma ci abbiamo provato tre settimane fa”
Una roba che non vi dico.
E Sam questo lo sa…
E hai voglia a parlare di Monnalisa touch (un trattamento miracoloso per secchezza e libido) qui il touch è bello che andato.
E Sam questo lo sa…
Per non parlare delle vampate di calore..Una sensazione tipo autocombustione improvvisa che parte dal petto per finire alla testa. E se le colleghe in menopausa naturale mi diranno che possono capire…beh, care sorelle di centigradi, pensate un po’: la menopausa chimica è peggio della naturale
E Sam questo lo sa…

S

e qualcuna qui ha le stesse vampate che ho io, merita una medaglia al valore!!

Eppure Sam torna a vivere e a bazzicare i peggiori letti di Manhattan
🙂
E allora, se ce l’ha fatta Sam possiamo farcela anche noi!!
Parrucca al vento, cicatrici in vista e ventaglio in mano..alziamoci in piedi fiere delle donne che siamo e di quel che saremo.

A tutte le Samantha Jones
Goodnight and good luck

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...