Le amicizie ritrovate e nuove

friends

Friends will be friends   When you’re through with life and all hope is lost  …

Vi ho presentato tutte le cose brutte, per quanto in alcuni casi esilaranti, del cancro. Ma, come per ogni cosa del resto, c’è sempre un’altra faccia della medaglia cui guardare per rendersi conto che la vita nasconde sempre piacevoli sorprese, anche quando sembra che stia solo togliendo gioia ai tuoi anni.

Non esistono solo quelli che se ne vanno ma per fortuna in tanti, di amici, sono tornati più forti di prima e molti invece li ho conosciuti ‘grazie’ al cancro.

Tonia ad esempio è un’amica di infanzia con cui mi rotolavo nel campetto della parrocchia dei sudati oratori estivi. Ora lei è infermiera (e non immaginate quante ne abbia passate nella vita) e nonostante non ci siamo mai perse di vista realmente, da quando le ho confessato del cancro lei è diventata il mio buongiorno, il mio ‘buon pomeriggio’ e la mia carica costante. Il suo motto? Indossa sempre un sorriso, la compassione non ci serve e ha ragione da vendere!!! Ve la presento…

tonia
Tonia che abbraccia Pinocchio…unica no?

C’è poi un’altra Tonia, che di sicuro (ma a lei non l’ho detto) leggendo delle amicizie perse avrà pensato parlassi di lei…ma solo perchè un po’ è vero e un po’ vive di tante fisse (e pure io…ma non sto qui a dirvi delle mie gelosie da amica, sarebbe troppo anche per voi pazienti e silenti lettori).toty

Insomma Tonia l’ho conosciuta quando ho incontrato mio marito e subito ci siamo prese per quanto siamo l’una l’opposto dell’altra e ancora oggi, nonostante alti e bassi tipici dell’amicizia, lei è l’unica con cui possa parlare di sesso e vampate di calore senza sentirmi mai giudicata… et voilà ecco la mia Totytò 

 

 

Una grande scoperta è stata Carmen. Siamo amiche da tanto io e lei ma non avevamo mai stretto una vera amicizia. Era più un rapporto da conoscenti che si vogliono indubbiamente bene ma niente di che..E’ successo che Carmen si è liberata di un peso ingente nella sua vita ed è rinata, ed è successo che io sono rientrata felicissima in questa sua rinascita: non passa giorno in cui non ci sentiamo e non ridiamo spensierate carmendelle cavolate, degli uomini, degli spritz e delle birre, delle gite al mare e delle bolle di sapone dei miei figli…e lei è una di quelle che riesce a farmi dimenticare che sono malata..

e poi beh non lo posso dire perchè c’è il segreto istruttorio ma diciamo che da quando l’oncologo mi ha imposto di fare attività fisica per evitare che torni il cancro..lei è stata ancor più fondamentale ma Shhh…

 

 

 

 

Ed eccomi a Rosaria…lei ha organizzato il mio viaggio di nozze a Cubaaaaaaaaaaaaaaaaaa praticamente due folli, io e Peppe, e lei ancor più folle ad assecondarci.rosaria Rosaria è una tipa tosta, unica nel suo genere, una di quelle donne che gli uomini vorrebbero avere sempre accanto perché non ti fa due palle  per ogni cosa ed è così anche per le amicizie..La gioia unica che mi da’ è senza pari: una ventata di freschezza sempre..anche quando esagera con le papere o con Shemar Moore (beh con lui in effetti può tranquillamente esagerare)

 

 

Ma ci sono anche i maschietti..oddio uno in realtà, Pasquale. Anche lui lo conosco più o meno da   quan

pasqualeanna
Pasquale e Anna, sua moglie, mia splendida amica

to conosco la prima Tonia ma da qualche anno, anche perchè in un certo senso lavoriamo insieme (ma lui è il capo), abbiamo legato molto…diciamo che se qualcosa non va so che posso parlare con Pasquale e che lui non giudicherà mai, anzi al massimo mi manderà a cagare simpaticamente se mi farò qualcuna delle mie fisse fuori luogo. Ebbene Pasquale fingendo di non avere altro da fare e dover capitare proprio lì nei paraggi…mi ha accompagnata alla prima seduta di radioterapia ed è rimasto TUTTO il tempo. Si, c’era anche mio marito in formato chat di whatApp perchè era a lavoro ma insomma loro due erano con me e direi che è un amico d’oro uno che si rinchiude in un bunker per 1 ora solo perchè “così quando sali io ti chiedo se hai già i poteri”

 

 

 

Poi ci sono i NUOVI amici…quelli che ho conosciuto grazie al cancro. Perchè quando hai il cancro e incontri qualcuno con la tua stessa malattia, beh siete già amici perchè tu conosci le sue paure e lui le tue, senza bisogno che si parli. Perchè ti da il sostengo che cerchi anche senza chiederlo e soprattutto sa cosa cazzo stai passando, sa che ti senti una merda anche se ridi sempre, che hai una fottuta paura del domani (oddio, ci sarà un domani, vero?) perchè tutte queste cose le prova anche lui..

enza

La mia top-sister è Enza. Ci siamo conosciute durante il pre-ricovero al Pascale e da allora non ci siamo più lasciate..se lei è giù, ci sono io. Se capita il contrario…Enza è lì pronta a scrivermi e a ricordarmi che ormai non siamo più semplici donne ma guerriere. Quando ha provato la parrucca per la prima volta io ero lì ad aspettr la foto su whatapp, quando io ho vomitato per la prima volta lei era lì a sostenermi e probabilmente vomitava anche lei ahahah. quando mi son bruciata la tetta per le radio…lei era a lì. ed io sarò sempre pronta a ricordarle che i cicli di chemio finiscono presto, basta che la vita continui

E infine non un’amica ma un gruppo di amiche tra cui spiccano Francesca ed Anna, il gruppo della pagina facebook “Tutti insieme contro il cancro

Sono sempre stata contro i gruppi di persone online anche perchè in tutta onestà li ho sempre visti inutili. Mi sono dovuta ricredere. Ho cliccato ‘mi piace’ su questa pagina perchè lo aveva fatto Enza e ogni giorno ho iniziato a sentirmi sempre più a casa. Ogni immagine, ogni frase pubblicata da Anna, da suo marito, dalle altre ragazze, mi dava sostegno, mi faceva capire che non ero sola. Che ogni giorno, in ogni ora, in ogni istante, mentre penso che non ce la faccio più, che le vertigini sono atroci, non ho più fame, vomito sempre e il mal di testa fa così parte di me che era meglio non aver cure…beh loro sono lì a ricordarmi che siamo milioni di guerriere in campo e se il Cancro ha vinto una battaglia…beh la guerra la vinceremo noi!!!

Pensate che è stata Anna a parlarmi dell’ormonoterapia, a raccontarmi dei suoi effetti collaterali, a tranquillizarmi ed a dirmi che la vita prima o poi mi restituirà tutto il bello che mi ha tolto, e queste cose me le diceva qualche giorno prima di operarsi per un k tiroideo. Grazie ragazze, grazie a ognuna di voi!

 

p.s. perchè il post sulle amicizie perse era piccolo e questo lunghissimo? Semplice:

perchè nella vita dobbiamo imparare a godere delle cose belle, quelle brutte teniamole a mente ma non lasciamo che ci contagino di ipocondria

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...